Cavalier King: carattere, alimentazione e salute

Foto di Bruno Glätsch da Pixabay

Il Cavalier King Charles Spaniel è una razza di piccola taglia ed è il cane di famiglia per eccellenza: è devoto ai suoi padroni e va d’accordo con i bambini. È così attaccato alla sua famiglia che non può sopportare di essere separato da loro per molto tempo. Il suo carattere gentile, le sue piccole dimensioni e la sua docilità la rendono un cane da compagnia molto apprezzato.

Alimentazione

Il Cavalier King è avido. Intelligente, gli piace tutto ciò che viene mangiato e cercherà di conquistarti con il suo aspetto pietoso. Devi rispettare la sua razione giornaliera ed evitare di dargli delizie. Altrimenti, non esiterà a ricattarti e soffrirà rapidamente di obesità.

È importante dare al Cavalier King Charles una dieta su misura per il suo pelo morbido, setoso, la sensibilità del cuore e la forma della mascella unica. L’ideale è dargli tre pasti al giorno fino all’età di 6 mesi, quindi due pasti al giorno fino all’età di 1 anno. Successivamente, è sufficiente un solo pasto al giorno da 120 a 160 grammi di crocchette di alta qualità.

Questa razza è soggetta al tartaro; si consiglia di dargli regolarmente ossa da masticare.

Carattere

Il Cavalier King Charles è affettuoso, giocoso e ha un buon carattere. Si dedica al suo padrone ed è affettuoso con i bambini, è il compagno di famiglia ideale. In casa, è pulito, non abbaia eccessivamente e sa essere discreto quando è necessario.

Il Cavalier King Charles ama il suo conforto. Ama le coccole contro un morbido cuscino o sulle ginocchia del suo padrone. Questo cane ha un grande bisogno di compagnia e non tollera la solitudine. Lasciato a se stesso per troppo tempo, tende a soffrire di ansia da separazione (lamento, abbaiare, comportamento distruttivo).

La maggior parte dei Cavalier King va d’accordo con tutti, estranei e altri animali.

A lui piace compiacere il suo padrone ed è ricettivo a un’educazione ferma ma gentile in cui viene premiato. Intelligente, impara rapidamente ed è obbediente.

Il Cavalier King Charles deve impegnarsi ogni giorno (dopo tutto è uno spaniel!). Godrà di brevi passeggiate giornaliere e di una sessione di corsa nel cortile di casa.

Deve sempre essere tenuto al guinzaglio durante le passeggiate, perché non esiterà a lanciarsi all’inseguimento di piccole creature che attraversano il suo cammino. È anche bravo nelle competizioni di agilità e obbedienza.

Salute

Il Cavalier King Charles è predisposto a due disturbi cardiaci di origine genetica: endocardiosi mitralica e siringomielia. Al fine di ridurre questi problemi ereditari di salute, gli allevatori stanno ora selezionando con cura gli allevatori. Devono avere scansioni cardiache già a 18 mesi di età ed essere privi di danni agli occhi.

Il Cavalier King Charles è anche soggetto ai seguenti problemi di salute:

Problemi articolari ;
Problemi respiratori (insufficienza respiratoria, collasso tracheale);
Problemi oculari;
Ernia del disco;
diabete;
epilessia;
otite;
Obesità.

Pubblicato da Riccardo Manfredi

Laureato in Medicina Veterinaria, sono un appassionato di animali, soprattutto di cani e di gatti.

Lascia un commento