Dogo argentino: carattere, salute e prezzo

Il dogo argentino è una razza molossoide dal cranio convesso, anche a causa dell’enorme sviluppo dei muscoli della mandibola, e il profilo del muso leggermente concavo. Gli occhi possono essere scuri o color nocciola: sono molto larghi. L’espressione è attenta e vivace ma anche dura, soprattutto nel maschio. Le orecchie sono legate in alto, ben separate a causa della larghezza del cranio. La coda è grande e lunga.

Non è un cane che dà problemi, non è pericoloso ma mantiene sempre la sua indipendenza.

Storia

La storia del dogo argentino è molto recente e inizia negli anni ’20, quando i fratelli Agustín e Antonio Nores decisero di creare un grosso cane da caccia, adattato al particolare rilievo dell’Argentina. Per questo, sono partiti da un cane da combattimento: il Perro de Pelea Cordobès. Tuttavia, altre razze sono state coinvolte nella formazione del Dogo: Bull Terrier, Bulldog, Harlequin Dane, Boxer, Mastino dei Pirenei, Levriero irlandese, Puntatore, Dogue de Bordeaux e Mastino spagnolo.

Carattere

Il mastino argentino è tanto dolce e affettuoso quanto forte e potente. È ragionevole, deve stare sempre vicino ai suoi padroni, a cui è molto affezionato e particolarmente leale.


Naturalmente sportivo e atletico, il Dogo ama giocare. Con la forza della sua mascella, sarà essenziale insegnargli autocontrollo per fermare il gioco quando entra in un’eccitazione estrema.
Questo cane, inoltre, è uno dei più equilibrati della sua categoria, può essere dinamico e allegro a volte e talvolta molto sereno e tranquillo. Questo è uno dei tratti distintivi di questo grande cane che è particolarmente apprezzato dai fan di questa razza.

L’utilità e le capacità di questo cane sono controverse. Originariamente selezionato per la caccia alla selvaggina nel suo paese d’origine, non si è ancora adattato alle pratiche europee. Pertanto, eccelle di più in varie funzioni come la guardia e la difesa, la ricerca di macerie ed esplosivi o con la polizia o le persone con disabilità.

L’intelligenza di questo cane si traduce nella sua capacità di adattarsi a molte situazioni. Anzi, svolge spesso brillantemente le funzioni che gli sono attribuite.

Infine il dogo argentino non fa facilmente amicizia con gli sconosciuti e mantiene sempre viva la sua indipendenza.

Salute

È un cane molto robusto ma deve essere osservato durante il suo periodo di sviluppo.
Raramente si ammala e gode di una buona salute generale.

Il suo pelo corto e bianco puro può essere soggetto a scottature solari. Inoltre non permetterà che venga speso intensamente in pieno sole, potrebbe portare a complicazioni mediche. Questo cane può adattarsi a molti climi, tuttavia, il suo vestito non gli fornisce una buona protezione contro il tempo che si potrebbe credere. Fai attenzione a non lasciarlo dormire fuori in inverno.

Molto dinamico e sportivo, nessuna ragione giustifica il sovrappeso di un Dogo. Tuttavia, se le sue esigenze di spesa non vengono soddisfatte e viene considerato solo un “cane da compagnia”, in questo caso tenderà ad aumentare di peso.

Prezzo

Il prezzo di un dogo argentino varia in base alle sue origini, al sesso e all’età. Richiede in media 1200 €. Le linee di sangue più alte possono essere vendute fino a € 1600.

Per quanto riguarda il budget mensile, ci vorranno tra i 60 ei 70 € al mese per soddisfare le esigenze nutrizionali e la cura di questa grande razza.

Pubblicato da Riccardo Manfredi

Laureato in Medicina Veterinaria, sono un appassionato di animali, soprattutto di cani e di gatti.

Lascia un commento